foglio-informativo-bollettini2020-05-19T12:37:49+00:00

PAGAMENTO BOLLETTINI

FOGLIO INFORMATIVO

Ai sensi dell’art. 126 bis e ss. del D.lgs. 385 del 1 settembre 1993 “Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia” (e successive modifiche ed integrazioni), per come modificato dal D.lgs. 27 gennaio 2010, n. 11 di attuazione della Direttiva PSD, n. 2007/64/CE, relativa ai servizi di pagamento, nonché ai sensi del Provvedimento di Banca d’Italia del 20 Giugno 2012 in materia di Istituti di Pagamento e del Provvedimento di Banca d’Italia del 29 luglio 2009 e s. m. i. sulla “Trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari. Correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti”

Il presente Foglio Informativo relativo ai servizi di Mistral Pay Limited è disponibile sul sito www.mistralpay.it o può essere richiesto al Servizio Clienti della succursale italiana, sita in Viale Pasteur 49, 00144 – Roma, e-mail: info@mistralpay.com

 

Informazioni sull’Istituto di Pagamento  


Sede Legale
: Central Business Center, Level 2, Suite 1, Mdina Road, Zebbug ZBG 9015, MaltaDenominazione: Mistral Pay Ltd.

E-mail: info@mistralpay.it – Sito internet: www.mistralpay.it

Partita IVA: MT-22238930, Registration Number: C 63632

Iscritta al Registro degli Istituti di Pagamento: di Malta, Capitale Sociale: Euro 300.000

Soggetta alla vigilanza della Malta Financial Service Authority (c.d. “MFSA”) e della Central Bank of Malta.

Sede Secondaria: Viale Pasteur 49, 00144, Roma, Italia

Partita Iva : IT 13631171009, Iscrizione Registro Imprese REA: RM-1462055

Iscritta presso Banca d’Italia all’Albo Istituti di Pagamento Art. 14-Septies TUB con numero 36061

Istituto di Pagamento Comunitario operante in Italia mediante istituzione di una sede secondaria, o succursale.

Per la richiesta di ulteriori informazioni relative alla tipologia dei servizi offerti è possibile consultare il sito internet www.mistralpay.it.

Caratteristiche e rischi tipici del pagamento bollettini

Descrizione

Il Servizio di Pagamento Bollettini consente ai clienti che abbiano già sottoscritto un contratto di Conto di Pagamento con Mistral Pay Ltd, di effettuare, tramite il Sito, il pagamento di bollettini di conto corrente (premarcati o in bianco), di MAV/RAV/Bollettini bancari Freccia e di Avvisi di Pagamento PagoPA®.

Il Cliente potrà usufruire del Servizio collegandosi al Sito, inserendo le proprie credenziali, compilando quindi i campi previsti dalla tipologia di pagamento (bollettino, MAV/RAV/Bollettini bancari Freccia, Avviso di pagamento PagoPA®) ed effettuando il pagamento, secondo quanto riportato nel Documento Giustificativo.

L’operazione di pagamento potrà avere ad oggetto esclusivamente l’intera somma riportata all’interno del Documento Giustificativo, senza che siano operati frazionamenti.

Una volta che l’operazione sarà andata a buon fine, non sarà possibile richiederne la cancellazione.

A fronte del Servizio offerto dall’Istituto di Pagamento, il Cliente corrisponderà una commissione per ciascuna operazione effettuata, il cui ammontare è indicato nelle condizioni economiche riportate nel presente documento.

Il pagamento potrà essere effettuato dal Cliente secondo le modalitá di volta in volta indicate dall’Istituto di Pagamento.

Il Cliente, prima di procedere all’operazione, deve leggere attentamente il Foglio Informativo e l’Informativa sulla Privacy.

Principali rischi connessi alla prestazione del servizio.

  • Erronea compilazione dei dati: l’inesatta indicazione di dati afferenti il pagamento pregiudica il buon esito dell’operazione stessa. Nel caso in cui il Cliente si accorga di aver effettuato un errore nella compilazione dei dati, dovrà contattare immediatamente MistralPay attraverso la sezione Contatti del Sito;
  • Erronea indicazione della causale nei bollettini di pagamento: qualora si concretizzi la fattispecie in esame e il Beneficiario dichiari di non aver ricevuto il pagamento dovuto a causa di un’impossibilità nella riconciliazione, il Cliente dovrà contattare immediatamente MistralPay attraverso la sezione Contatti del Sito.
  • Utilizzo della propria carta in modalità online in modo non diligente: il Cliente, nell’utilizzo della propria carta di pagamento in modalità online, dovrà seguire la normale diligenza del buon padre di famiglia.

 Modalitá di esecuzione

Al fine di consentire l’erogazione del Servizio, il Cliente deve compilare i campi previsti dal Sito inserendo le proprie credenziali di accesso, l’Identificativo Unico (nelle forme previste per i vari pagamenti), la causale (per i bollettini di conto corrente) ed il nominativo dell’esecutore del pagamento, secondo le istruzioni presenti sul Sito previste in relazione alle diverse tipologie di operazione.

Terminata la compilazione dei dati, il Cliente, dopo averne verificato la correttezza, autorizza l’operazione, prestando altresì esplicitamente il consenso al trattamento dei dati ai sensi dell’art. 5 del D. Lgs. 11 del 2010. Il Cliente dovrà consultare attentamente, prima di effettuare l’operazione di pagamento, il presente Foglio Informativo e l’Informativa sulla Privacy, dando esplicita evidenza di tale presa visione e indicando, o meno, il proprio consenso al trattamento dei dati ai fini di quanto previsto dall’art. 29 comma 1 bis, del D. Lgs. 11 del 2010.

Una volta confermati i dati, l’operazione viene perfezionata dal Cliente scegliendo il circuito di pagamento al quale fa riferimento la carta di pagamento in suo possesso fra quelli presenti sul Sito (carta di credito/debito VISA/MasterCard e carta di debito Maestro), compilando in ogni sua parte il form presente sul Sito e seguendo accuratamente le istruzioni in merito al pagamento mediante carta.

Una volta che l’operazione è stata portata a termine con successo, il Cliente riceverà la ricevuta sull’email indicata in fase di apertura del Conto di pagamento o potrà scaricarla direttamente dal Sito. La ricevuta riporta, oltre a tutti i dati inseriti dal Cliente ed utilizzati per il pagamento, anche il Codice di Verifica dell’operazione che potrà essere utilizzato per conoscere in ogni momento lo status del pagamento sul Sito

Responsabilitá dell’Istituto di Pagamento

L’Istituto di Pagamento è responsabile della corretta esecuzione dell’operazione di pagamento fatti salvi i casi in cui:

– ricorra una causa di forza maggiore o caso fortuito;

– il Cliente fornisca l’Identificativo Unico inesatto;

– il Cliente fornisca dati errati o incompleti.

In questi casi, le conseguenze della mancata o errata esecuzione del pagamento saranno a carico del Cliente stesso.

Al di fuori dei casi citati, l’Istituto di Pagamento è responsabile nei confronti del Cliente della corretta esecuzione dell’ordine di pagamento, a meno che non sia in grado di provare al Cliente stesso che il pagamento è stato ricevuto dal Beneficiario.

Se il Cliente viene a conoscenza dell’esecuzione, da parte dell’Istituto di Pagamento, di un pagamento non autorizzato o eseguito in modo inesatto, ha il diritto di ottenerne il rimborso o la rettifica solo se comunica senza indugio tale circostanza all’Istituto di Pagamento secondo i termini e le modalità previste nel contratto quadro.

La comunicazione deve essere in ogni caso effettuata entro 13 mesi dalla data di addebito.

Le informazioni relative ai pagamenti sono disponibili su richiesta del Cliente da indirizzare ai riferimenti dell’Istituto di Pagamento .

In nessun caso l’Istituto di Pagamento  potrà essere considerato responsabile per pretese del Cliente relative ai servizi erogati dai Beneficiari: pertanto, una volta completata l’operazione di pagamento, qualsiasi problematica non inerente alla corretta prestazione del Servizio dovrà essere sottoposta esclusivamente all’attenzione del Beneficiario.

L’Istituto di Pagamento non sarà responsabile qualora il mancato pagamento provenga da eventuali impossibilità, oggettive o soggettive, imputabili al Cliente e relative al metodo di pagamento scelto dallo stesso, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

– Mancanza di fondi per effettuare il pagamento;

– Mancate autorizzazioni da parte del Circuito internazionale.

Variazione delle condizioni

Mistral Pay Ltd si riserva la facoltà di variare in qualunque momento le condizioni generali relative al conto di pagamento .

Mistral Pay Ltd si riserva altresì di variare le condizioni economiche dei servizi regolati dalle condizioni generali e dalle condizioni speciali. Nel caso di variazioni sfavorevoli al Cliente, le stesse saranno rese note mediante apposita comunicazione mediante lettera raccomandata, fax, o e-mail con preavviso di 30 (trenta) giorni dalla data di decorrenza.

Entro 15 (quindici) giorni dal ricevimento di tale comunicazione, il Cliente ha diritto di recedere dall’accordo senza penalità.

Principali condizioni economicheVengono riportate di seguito le condizioni economiche applicabili ai clienti per il servizio di Pagamento Bollettini.

Costi per le operazioni di pagamento

I costi sono indicati nelle relative pagine di pagamento.

Costi per servizi ulteriori ed eventuali

Per informativa relativa ad ogni operazione di pagamento: € 0,00
Per informativa ulteriore rispetto a quella prevista per legge: € 0,00
Comunicazione di mancata esecuzione per giustificato motivo: € 0,00

 

Principali condizioni contrattuali

Modifiche del contratto

Il Cliente accorda all’Istituto di Pagamento la facoltà di modificare unilateralmente le condizioni economiche e contrattuali. Le modifiche verranno comunicate per iscritto, su supporto cartaceo o altro supporto durevole concordato con il Cliente, con un preavviso di 2 (due) mesi dalla data prevista per la loro applicazione, nel rispetto dei criteri e delle modalità stabilite dall’art. 126-sexies del Testo Unico Bancario.

Le modifiche proposte dall’Istituto di Pagamento si intendono accettate tacitamente dal Cliente se questi non comunichi espressamente a Mistral Pay Limited, prima della data prevista per l’applicazione delle modifiche stesse, che non vuole accettarle; tale comunicazione equivale a recesso dal contratto.

A questo fine, la comunicazione di Mistral Pay Limited con la proposta di modifica deve specificare che, in assenza di espresso rifiuto, la proposta si intende accettata e che il Cliente ha diritto di recedere senza spese e penali prima della data prevista per l’applicazione della modifica. Se il Cliente non comunica il suo rifiuto, le modifiche si intendono per accettate.

Recesso

Il Cliente ha facoltà di recedere dal contratto in qualunque momento, senza preavviso, senza penalità e senza spese di chiusura del conto di pagamento, con comunicazione scritta a mezzo lettera raccomandata A/R inviata a:

Mistral Pay Ltd, presso la sede secondaria – succursale sita in Roma Viale Pasteur, n. 49, cap: 00144, ovvero tramite PEC all’indirizzo mistralpay@legalmail.it, ovvero tramite e-mail ordinaria all’indirizzo info@mistralpay.com

Mistral Pay Limited può recedere con un preavviso di 2 (due) mesi, senza alcun onere per il Cliente, mediante comunicazione scritta da inviarsi tramite lettera raccomandata A/R o con le diverse modalità pattuite ai sensi del presente contratto.

Se il Cliente riveste la qualifica di “Non consumatore”,  il recesso è comunicato con un preavviso di 10 giorni.

Qualora ricorra un giustificato motivo ai sensi dell’art. 33, comma 3, del D.lgs. 6 settembre 2005, n. 206, Mistral Pay Limited ha facoltà di recedere dal contratto senza preavviso e con effetto immediato, dandone pronta comunicazione al Cliente. A titolo esemplificativo e non esaustivo , sono considerati quali “giustificati motivi” di recesso dell’Istituto di Pagamento:

– la violazione da parte del Cliente degli obblighi assunti in relazione all’utilizzo delle credenziali di accesso al conto di pagamento;

– il ricorrere di fattispecie previste dalle norme in materia di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo;

– provvedimenti di congelamento di fondi o riguardanti l’adozione di misure specifiche per la prevenzione di reati e relative indagini.

In ogni caso di recesso dal contratto quadro, i corrispettivi e le spese per i servizi addebitati periodicamente saranno dovuti dal Cliente solo in misura proporzionale per il periodo precedente al recesso; se pagati anticipatamente, essi saranno rimborsati in maniera proporzionale.

Lo scioglimento del contratto quadro per qualunque ragione prevista dalla legge o dal medesimo contratto quadro comporterà l’immediata cessazione del diritto del Cliente di utilizzare i servizi di pagamento e l’automatica revoca di ogni autorizzazione preventiva di addebiti diretti. Sarà comunque assicurata l’esecuzione degli ordini già impartiti, sempre che ricorrano tutte le condizioni previste dalla legge e dal contratto quadro per l’esecuzione di tali ordini e che vi sia adeguata disponibilità sul conto di pagamento.

In ogni caso di scioglimento del contratto quadro, l’Istituto di Pagamento provvederà, entro 30 (trenta) giorni dallo scioglimento stesso, a trasferire la somma risultante a credito del Cliente su altro conto di uscita  intestato al Cliente.

Fatto salvo diverso accordo scritto, Mistral Pay Limited può trattenere le somme necessarie per l’esecuzione degli ordini di trasferimento fondi disposti dal Cliente prima della data di efficacia dello scioglimento del contratto quadro.

Tempi massimi di chiusura del rapporto

A seguito della richiesta del Cliente, il rapporto contrattuale verrà chiuso entro 15 (quindici) giorni.

Reclami e risoluzione stragiudiziale delle controversie

Il Cliente potrà presentare reclamo per lettera raccomandata A/R, in via informatica o presentando personalmente il reclamo ai seguenti riferimenti:

Mistral Pay Limited, presso la sede secondaria – succursale sita in Roma Viale Pasteur, n. 49, cap: 00144;

PEC: mistralpay@legalmail.it

Email: reclami@mistralpay.com

Per la formulazione dei reclami é necessario l’apposito modulo scaricabile dal sito internet www.mistralpay.it.

L’Ufficio Reclami provvede ad evadere per iscritto o per via informatica (E-mail o PEC) le richieste pervenute.

Il tempo massimo di risposta ai reclami e di 15 giornate operative.

In situazioni eccezionali, se MistralPay non può rispondere entro suddetto termine per motivi indipendenti dalla sua volontà, è tenuta ad inviare una risposta interlocutoria, indicando chiaramente le ragioni del ritardo nella risposta al reclamo e specificando il termine entro il quale l’utente di servizi di pagamento otterrà una risposta definitiva. In ogni caso il termine per la ricezione della risposta definitiva non supera le 35 giornate operative.

Ove il reclamo sia ritenuto fondato, nella comunicazione di MistralPay devono essere indicati anche tempi e modi di attuazione della soluzione proposta.

Nel caso invece il reclamo sia ritenuto infondato, l’Istituto di Pagamento precisa le motivazioni del rigetto; il Cliente ha comunque la possibilità di adire altre forme di soluzione stragiudiziale delle controversie, tra le quali:

– Arbitro Bancario Finanziario (ABF)

Il ricorso all’ABF (costituito con deliberazione del CICR del 29 luglio 2008 e Regolamento di Banca d’Italia del 18 giugno 2009), é possibile qualora ricorrano i presupposti per la presentazione del ricorso previsti dal regolamento di tale organismo – disponibile sul sito: www.arbitrobancariofinanziario.it – ovvero, sempreché l’oggetto della controversia non sia superiore ad Euro 100.000,00 e la stessa non sia già stata portata all’esame dell’Autorità Giudiziaria o di un collegio arbitrale o di un organismo conciliativo e di mediazione.

Le modalitá di presentazione del ricorso all’ABF da parte del Cliente possono essere consultate all’interno della Guida Pratica “ABF in parole semplici” disponibile sul sito internet www.arbitrobancariofinanziario.it.

Le decisioni dell’ABF non sono vincolanti come quelle del giudice ma, se l’Istituto di Pagamento non le rispetta, la notizia del loro inadempimento è resa pubblica. Dopo una decisione dell’ABF, la parte interessata può comunque ricorrere all’Autorità Giudiziaria.

Conciliatore Bancario Finanziario (anche in assenza di preventivo reclamo)

Il Conciliatore BancarioFinanziario è un’associazione che offre vari modi per affrontare e risolvere le questioni tra gli intermediari bancari e finanziari e la loro clientela.

Rivolgendosi a quest’organismo il Cliente sceglie di affidare la controversia ad un terzo indipendente, chiamato “mediatore” (che verrà scelto dall’organismo del Conciliatore BancarioFinanziario) e che avrà il compito di agevolare il tentativo delle parti di raggiungere un accordo spontaneo.

Per informazioni su questi sistemi si puó consultare il sito www.conciliatorebancario.it o rivolgersi alla Sede del Conciliatore Bancario Finanziario (Via delle Botteghe Oscure 54, 00186 – Roma, Tel. 06.674.821) o inviare un’e-mail all’indirizzo associazione@conciliatorebancario.it.

Definizioni

  • beneficiario: persona fisica o giuridica che è destinataria dei fondi che sono oggetto dell’operazione di pagamento;
  • cliente: il soggetto titolare del conto di pagamento;
  • conto di pagamento: il conto sul quale potranno confluire le somme di denaro del merchant, utilizzabili esclusivamente per la prestazione dei servizi di pagamento, come definiti nell’art. 1, comma 1, lett. b) del D. Lgs. 27 gennaio 2010, n. 11.;
  • contratto quadro: l’insieme formato da:
  • la proposta di contratto quadro di conto di pagamento formulata dall’istituto di pagamento;
  • la relativa accettazione del cliente;
  • le condizioni generali che regolano il conto di pagamento;
  • il documento di sintesi che costituisce il frontespizio della Proposta di contratto quadro di conto di pagamento, così come di volta in volta aggiornato ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza dei servizi di pagamento;
  • credenziali: i codici di sicurezza e gli altri strumenti tecnici individuati nelle norme tecniche, necessari per l’accesso alle aree riservate, la gestione del conto di pagamento, la consultazione della posizione e la disposizione di operazioni di pagamento;
  • documento giustificativo: il bollettino che il Cliente desidera pagare tramite L’Istituto di pagamento (può essere un bollettino di conto corrente o un MAV/RAV/Bollettini bancari Freccia, un Avviso di pagamento PagoPA®);
  • identificativo unico: varia a seconda della tipologia di bollettino. Per i bollettini di conto corrente, è il numero di conto corrente del Beneficiario; per i MAV/RAV/ Bollettini bancari Freccia, il relativo codice, per i Pagamenti PagoPA® è il numero avviso presente sull’Avviso di pagamento.
  • istituto di pagamento: impresa, diversa dalle banche e dagli altri istituti di moneta elettronica, autorizzate a prestare i servizi di pagamento di cui agli articoli 1, comma 1, lettera b) n° da 1 a 5, e 2, comma 2, del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 11;
  • merchant: il cliente titolare del conto di pagamento presso Mistral Pay Ltd al quale è stato attivato il servizio pagamento bollettini;
  • ordini di pagamento : si intende l’istruzione di eseguire una operazione di Pagamento.;
  • pagamenti telematici: pagamenti disposti dai clienti in via telematica e con strumenti elettronici ed eseguiti dall’istituto di pagamento, sotto forma di trasferimento fondi. L’elenco aggiornato dei pagamenti telematici eseguibili tramite il conto di pagamento è disponibile sul sito internet dell’istituto;
  • pagatore: il soggetto che impartisce un ordine di pagamento;
  • prestatore di servizi di pagamento: uno dei seguenti organismi: istituti di moneta elettronica e istituti di pagamento nonché, quando prestano servizi di pagamento, banche, Poste Italiane S.p.A., la Banca centrale europea e le banche centrali nazionali se non agiscono in veste di autorità monetarie, altre autorità pubbliche, le pubbliche amministrazioni statali, regionali e locali se non agiscono in veste di autorità pubbliche;